10 Febbraio 2020

Noi siamo la vedova collettiva

Svetlana Panič

Filologa, traduttrice, è ricercatrice presso l’Istituto Solženicyn “Casa dell’Emigrazione russa”, Mosca.

Mattino.
Tribunale di Petrozavodsk.
Aspettiamo che inizi l’udienza del processo
contro Jurij Dmitriev,
prigioniero di coscienza.
C’è nel vangelo
la parabola del giudice ingiusto e della vedova importuna.

Quelli che in questo momento sono seduti
nei corridoi dei tribunali di Petrozavodsk,
di Penza
e di altri posti,
un po’ dappertutto insomma,
sono propriamente
la vedova importuna collettiva,
che tenacemente scuote il sistema giudiziario.

Sappiamo come finisce
la storia nella parabola.
Speriamo che anche oggi
finisca così.