Società
L’utopia in cucina, o il sogno del formicaio

L’utopia in cucina, o il sogno del formicaio

A Samara, grossa città sul Volga, hanno salvato dalla demolizione un edificio del primo ‘900, la «fabbrica-cucina» opera costruttivista della prima donna architetto sovietica. Rappresentava il sogno di una nuova società. Storia del suo salvataggio.

Chiesa
Wyszyński: «Il futuro è di coloro che amano e non di quanti odiano»

Wyszyński: «Il futuro è di coloro che amano e non di quanti odiano»

Il cardinale Stefan Wyszyński, «Primate del Millennio», è stato beatificato a Varsavia. Ripercorriamo la sua figura di pastore capace di fronteggiare i due totalitarismi del XX secolo.

Editoriale
Solidarietà invece del panico

Solidarietà invece del panico

La novità dei tempi presenti è la paura che diventa panico, il parossismo dell’io che vede l’altro solo come nemico. Non così la solidarietà…

Società
Memorial in manette. Una serata speciale a Mosca

Memorial in manette. Una serata speciale a Mosca

La sera del 14 ottobre nella sede di Memorial a Mosca hanno fatto irruzione dei ragazzi che hanno cercato di intimidire il pubblico che stava vedendo un film. L’intervento della polizia ha reso più inquietante la faccenda.

Cultura
Muratov: il Nobel va ai miei colleghi assassinati

Muratov: il Nobel va ai miei colleghi assassinati

Dmitrij Muratov, direttore del quotidiano «Novaja gazeta», ha condiviso con la giornalista filippina Ressa il Premio Nobel per la pace 2021. Una sorpresa che mette però in luce lo zoccolo duro della resistenza interna.

Società
32 afghani e 38 milioni di polacchi

32 afghani e 38 milioni di polacchi

Il gruppo di profughi afghani respinto da tutti al confine tra Polonia e Bielorussia è solo l’episodio più eclatante dell’escalation migratoria dell’estate in Europa orientale. Come trovare un equilibrio tra la prassi politica e l’accoglienza in nome della dignità umana?

Arte
A Cannes Loznica rompe il silenzio su Babij Jar

A Cannes Loznica rompe il silenzio su Babij Jar

All’inizio della seconda Guerra mondiale, i nazisti che avevano occupato Kiev fucilarono 33 mila ebrei, dei 50 mila rimasti in città. Dell’olocausto di Babij Jar il mondo ha saputo poco o nulla. Per questo Sergej Loznica sognava di girare un film e rompere il silenzio.

Storia
80 anni fa l’olocausto ucraino

80 anni fa l’olocausto ucraino

Babij Jar, a Kiev, ha visto nel 1941 un massacro di ebrei da parte degli occupanti nazisti. Ma il fatto è stato totalmente censurato dalla propaganda sovietica. Solo ora, dopo 80 anni, si sta ricostruendo la memoria dell’olocausto ucraino.

Recensioni
La «trafittura» della bellezza. Il centenario di padre Schmemann

La «trafittura» della bellezza. Il centenario di padre Schmemann

Sono usciti in italiano i Diari di padre Alexander Schmemann grande teologo ortodosso vissuto in America, ma che ha segnato con la sua testimonianza tutto il mondo ortodosso russo. La sua riflessione interiore cercava di rispondere alla «cosa più terribile nel mondo moderno»: l’impotenza del cristianesimo.

Società
Siamo realisti, chiediamo l’impossibile

Siamo realisti, chiediamo l’impossibile

Così si conclude la petizione che chiede l’abolizione della legge sugli «agenti stranieri». Promossa da 200 fra media, organizzazioni benefiche e culturali russe, in due giorni ha raccolto oltre 100mila firme. Indipendenza di giudizio e capacità di coordinamento, la società russa respira. Ecco il testo integrale.

Società
Votare o non votare? Perché ci vado, anche se il risultato non mi piacerà

Votare o non votare? Perché ci vado, anche se il risultato non mi piacerà

In un paese che per tradizione ha un’affluenza alle urne irrisoria, è tanto più difficile motivare gli elettori oggi che l’opposizione è stata preventivamente messa fuori gioco. Eppure qualcuno ci crede veramente che la democrazia non sia un vuoto meccanismo…

Editoriale
Kolesnikova, l’orfano e la vedova…

Kolesnikova, l’orfano e la vedova…

Di fronte alle innumerevoli crisi, alzare le difese o lasciarsi ferire?

Chiesa
“Pastori”, un film sugli ortodossi in Lombardia

“Pastori”, un film sugli ortodossi in Lombardia

Sorte e cresciute quasi inavvertitamente, le comunità ortodosse del Patriarcato di Mosca in Lombardia sono uno spettacolo di fede e di apertura. Un documentario che uscirà il 13 settembre ne racconta la storia e la vita interiore.

Chiesa
Nel mondo, senza tagliare i ponti. In ricordo di padre Men’

Nel mondo, senza tagliare i ponti. In ricordo di padre Men’

Il ritorno dell’anniversario tragico della morte di padre Men’ (1935-1990) riporta ogni volta la memoria di una paternità e ricchezza inesauribili. Yves Hamant, suo amico e biografo ce lo tratteggia vivo e profetico.

Dossier
Almeno l’Ucraina ci prova

Almeno l’Ucraina ci prova

Non si può dire che il paese sia un modello impeccabile, ma l’aspirazione di fondo è sempre quella di incarnare i valori dell’Europa. Il giudizio tagliente e politico di un filosofo russo che nel 2014 è emigrato a Kiev «per poter respirare». Intervista di Marta Dell’Asta.

Società
Minsk usa la bomba umanitaria contro l’Europa

Minsk usa la bomba umanitaria contro l’Europa

La Bielorussia sferra una guerra ibrida contro l’Europa: incanala i flussi migratori verso la Lituania per far scoppiare la bomba umanitaria. Il tentativo di destabilizzare il paese ha messo alla prova la società civile, la Chiesa e la politica. Occasione di ripensare ai propri valori fondanti.

Dossier
Difficile uscire dall’impero. La via ucraina

Difficile uscire dall’impero. La via ucraina

Il noto teologo e filosofo ucraino tira le somme dell’esistenza del suo paese. Parla di Majdan, di autocefalia, di patriottismo. Della Chiesa in bilico tra fede e politica. Continuiamo la pubblicazione di interviste sul trentennio dell’indipendenza ucraina, ricordando che si tratta di contributi offerti alla libera riflessione dei lettori.

Dossier
Ucraina: la più povera in Europa ma è il paese delle possibilità

Ucraina: la più povera in Europa ma è il paese delle possibilità

Parla uno storico e politologo ucraino: un paese povero, campo di battaglia dei clan, ma con grandi potenzialità. Un giudizio inedito sul Majdan. Intervista di Marta Dell’Asta.

Società
Non siamo uomini incolori

Non siamo uomini incolori

Nel discorso che Veniamin Iofe tenne all’inaugurazione del memoriale sulle fosse comuni di Sandarmoch, nell’ottobre 1997, sottolineò la forza inerme della persona. Grazie a un «io» risvegliato ogni vittima di Sandarmoch ha avuto un nome. Un’illustrazione del «coraggio di dire io» del Meeting 2021.

Editoriale
Il fascino della libertà vince

Il fascino della libertà vince

Il mese di agosto: un lungo elenco di tragedie ma sempre, irriducibili, tornano il fascino della libertà e la speranza che muove.

GLI AUTORI DELLA NUOVA EUROPA

FONDAZIONE RUSSIA CRISTIANA

Russia Cristiana è stata fondata nel 1957 da padre Romano Scalfi allo scopo di far conoscere in Occidente le ricchezze della tradizione spirituale, culturale e liturgica dell’ortodossia russa; di favorire il dialogo ecumenico attraverso il contatto fra esperienze vive; di contribuire alla presenza cristiana in Russia. Questi obiettivi sono stati perseguiti con strumenti diversi durante il regime sovietico, durante la perestrojka, e nel nuovo contesto sociale ed economico del post comunismo, segnato dai postumi dell’ateismo militante e dalle forti suggestioni del consumismo.

SHOP ON LINE

VAI AL NEGOZIO

Libri > Libro-Calendario

Cipro, al crocevia di due mondi (Calendario 2013)

 15,00

Rivista cartacea

Atti del convegno: L’io, la sua libertà e il potere

 7,00

Iconografia > Libri

Il tempo di Dio, quotidiano dell’uomo

 12,00

Libri > Libro-Calendario

Entre ciel et terre - Les icônes de Rostov

 15,00