di Svetlana Panič

La paura è nell’aria

27 Ottobre 2017

Non si capisce se il folle che ha accoltellato la giornalista nella redazione di radio Echo Moskvy abbia scelto appositamente per la sua «azione» l’anniversario del giorno in cui iniziò […]

di Svetlana Panič

Visitando un antico cimitero ebraico

18 Ottobre 2017

Che a Palanga, non lontano dal colle di Naglis, esistesse un antico kirkut, ossia un cimitero ebraico del XVI secolo, lo sapevo. Altra cosa è stato trovarlo. Quel giorno poi […]

di Ol'ga Sedakova

Tacere o parlare della fede?

4 Ottobre 2017

Uno scrittore russo che vive in Occidente da una ventina d’anni ha detto in un’intervista che nelle questioni di fede «sono un uomo occidentale, qui la fede è una questione […]

di Tat'jana Krasnova

Tutti zitti, si vota

22 Settembre 2017

In un certo senso queste sono state le mie prime elezioni. Le altre volte ho votato a caso, scegliendo degli sconosciuti negli elenchi dei candidati dell’opposizione. Non c’è niente da […]

di Tat'jana Krasnova

Per fermare la terza guerra mondiale

12 Settembre 2017

Sapete che vi dico? La vita è meravigliosa! Lo dico a proposito del grosso gatto rosso che mi ha fatto piangere mezza giornata, perché era rimasto orfano dopo la morte […]

di Svetlana Panič

Filosofia di sopravvivenza

19 Agosto 2017

Una cosa successa oggi, la scrivo prima di dimenticarmela. In una piccola libreria, di quelle di una volta conservatasi per puro miracolo vicino a Krasnye Vorota, ho trovato bene in […]

di Adriano Dell’Asta

Un bambino grande come un uomo

15 Giugno 2017

Un amico mi ha passato un brano di un’intervista al regista russo Aleksandr Askol’dov, realizzata dalla slavista francese Cécile Vaissié. Vale la pena di leggerlo: «Ecco quello che è per […]

di Vladimir Zelinskij

Il lavoro dell’arte

5 Giugno 2017

Qualsiasi frase può venire navigando fino a noi come un barcone molto carico, e anche se non lo vediamo per intero il carico, c’è, sta giù in basso, nella stiva. […]

di Svetlana Panič

Nostalgia e compianto

29 Maggio 2017

Mentre cercavo delle immagini cinematografiche per illustrare la «felicità coatta» degli anni 1935-36, ho rivisto dei film della metà degli anni ’30, e ho trovato un frammento in cui si […]

di Tat'jana Krasnova

Riflessione pasquale

14 Aprile 2017

Scrivo per me stessa, solo per trascinarmi fuori per i capelli dallo sconforto. A me nella vita è andata incredibilmente bene. Il cristianesimo che considero autentico esiste. Non me lo […]

di Svetlana Panič

Un vagone di metro, la sera

13 Aprile 2017

Ieri sera tornavo a casa su un vagone pieno di gente infelice. Magari negli altri vagoni c’erano passeggeri diversi, ma nel mio erano tutti così. Passavo in rassegna i sedili, […]

di Ol'ga Sedakova

Dove cade lo sguardo

5 Aprile 2017

Un mio maestro d’università, il grande fonetista Michail Panov diceva, facendo riferimento a qualcuno: «Il poeta viene giudicato guardando alle altezze, il lettore invece guardando al basso. Se Blok, ad […]

di Ol'ga Sedakova

A proposito di corruzione

30 Marzo 2017

Parliamo di corruzione, naturalmente. Come si fa a non pensarci. A me non interessa affatto chi ha i miliardi sporchi, gli yacht e le ville, e quanti ne ha. Questo […]

di Ol'ga Sedakova

L’uomo medio

28 Febbraio 2017

L’uomo medio (categoria di cui faccio parte) nelle circostanze medie non è troppo misericordioso né molto magnanimo, è ben poco saggio e moderatamente coraggioso. Ma a lui (all’uomo medio) importa […]

di Svetlana Panič

Cosa serve a un pellegrino?

21 Febbraio 2017

A Gerusalemme fa freddo. La neve prevista ancora non viene ma è umido, e i gatti cantano un «miau» (con l’accento sulla U) tristissimo. Ho per vicini una famiglia polacca. […]