Tag cecoslovacchia

Articoli

Storia
Jan Palach, 50 anni fa

Jan Palach, 50 anni fa

Cinquant’anni fa il rogo di Jan Palach a Praga, lo studente che si suicidò per ridestare l’opinione pubblica dopo l’invasione sovietica dell’agosto ’68. Il suo gesto fu ripetuto un mese dopo dal diciottenne Jan Zajíc. Le madri dei due giovani rimasero in contatto epistolare per un decennio.

Recensioni
«Per il bene della comunità»: Jan Patočka nei documenti della polizia comunista

«Per il bene della comunità»: Jan Patočka nei documenti della polizia comunista

Si intitola «Per il bene della comunità» un corposo volume dedicato alla figura del filosofo ceco Jan Patočka, basato sui rapporti segreti della polizia politica. Storia di un lungo duello tra lo Stato e un inerme uomo di coscienza.

Storia
La gente si chiedeva: ma chi sono?

La gente si chiedeva: ma chi sono?

25 agosto 1968, piazza Rossa, otto protestano contro i carri armati a Praga. L’invasione ha spezzato le speranze di cambiamento e la voglia di lottare. Ma davanti all’apatia generale, il loro gesto affermava che è la persona a rendere lecita la speranza.

Chiesa
Praga, il ritorno del cardinale

Praga, il ritorno del cardinale

I testimoni della fede dell’epoca comunista possono richiamare noi postmoderni al gusto della verità. Il cardinale Beran, perseguitato da due totalitarismi e morto in esilio, torna in patria come monito per il presente.

Testimoni
Quattro «eroi invisibili» premiati a Praga

Quattro «eroi invisibili» premiati a Praga

Nei paesi dell’ex-blocco socialista sussiste il problema della memoria, innanzitutto la memoria dei due totalitarismi del XX secolo. Alcuni storici cechi hanno creato l’associazione Post Bellum che si concentra soprattutto sulla «memoria del bene».

Testimoni
Don Titus, il beato slovacco «martire per le vocazioni»

Don Titus, il beato slovacco «martire per le vocazioni»

«Martire per salvare le vocazioni»: è questa in sintesi la testimonianza di fede del sacerdote salesiano slovacco Titus Zeman, che durante l’epoca comunista fece espatriare molti religiosi a bordo di un canotto, e che sarà beatificato a Bratislava.

Cultura
Havel: «Vivere intensamente» – Diario carcerario

Havel: «Vivere intensamente» – Diario carcerario

La Biblioteca Havel ha pubblicato in fac-simile il diario tenuto dallo scrittore durante la sua prima esperienza carceraria nel 1977. La tentazione del compromesso col regime, la consapevolezza del proprio limite, la riscoperta della responsabilità.

Percorsi della memoria
Charta 77 – Il dissenso come categoria del vivere civile

Charta 77 – Il dissenso come categoria del vivere civile

La storia del movimento di Charta 77, nato inaspettatamente a dieci anni dalla fine della primavera di Praga.

Storia
Brno: dalla «marcia della morte» all’anno della riconciliazione

Brno: dalla «marcia della morte» all’anno della riconciliazione

Un’iniziativa ceco-tedesca per la riconciliazione tra i due popoli, a 70 anni dalla «marcia della morte» di Brno. «L’indifferenza verso gli altri e verso il destino comune apre la porta al male». La testimonianza della scrittrice Kateřina Tučková.

Testimoni
Addio a Neubauer, filosofo del dissenso

Addio a Neubauer, filosofo del dissenso

È scomparso a Praga, il 5 luglio scorso, il professor Zdeněk Neubauer, scienziato e filosofo che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia del dissenso ceco.

Percorsi della memoria
Le miniere-lager dell’uranio socialista

Le miniere-lager dell’uranio socialista

Il museo-memoriale di Milín-Vojna è un esempio dei campi di lavoro coatto per l’estrazione dell’uranio inviato in URSS, attivi in Cecoslovacchia durante l’epoca comunista.

Personaggi del dissenso
Josef Zvěřina: un animo inquieto e un cuore spalancato

Josef Zvěřina: un animo inquieto e un cuore spalancato

Un sacerdote teologo ceco, capace di riportare il cristianesimo tra la gente e nella cultura.