12 Aprile 2017

Cosa sta succedendo in Bielorussia?

Andrej Strocev

L’ondata di proteste in Bielorussia, questa primavera, ha una novità rispetto alle precedenti: il carattere trasversale e l’attenzione a dignità e solidarietà. Siamo di fronte a un’inedita stagione di proteste popolari in Europa. Un fatto da interpretare.

Dopo che il 25 marzo la polizia a Minsk ha disperso con la forza la manifestazione per la «Giornata della libertà», picchiando e arrestando più di 700 persone, i principali media mondiali si sono ricordati della Bielorussia. «The Guardian», la BBC, il «Washington Post», «Deutsche Welle» e altri hanno parlato brevemente della situazione, ripetendo a una sola voce la formula «l’ultima dittatura d’Europa». Espressione, questa, che ha ormai fatto il suo tempo: infatti dal 1994, quando è arrivato Lukašenko, ad oggi, in altri paesi europei non solo sono nati dei regimi autoritari, ma da qualche parte hanno già fatto in tempo a sparire, come in Ucraina. Ed è un’affermazione sbagliata non solo nei fatti ma anche nella sostanza, perché presuppone una sorta di «fine della storia», in cui l’Europa sarebbe destinata necessariamente alla libertà e alla democrazia, e quindi la Bielorussia deve solo aspettare la sua ora per condividere la stessa sorte. La Bielorussia, a dire il vero, giustifica sotto molti aspetti questa prospettiva antistorica, essendo un paese immerso in un tempo ciclico, dove una volta ogni cinque anni si svolgono le elezioni presidenziali, si falsificano i risultati e si protesta. Stavolta, invece, non ci sono elezioni né falsificazioni, ma le proteste sì. La situazione per molti aspetti è nuova. Cosa sta succedendo, dunque, in Bielorussia?

La lettura dell’articolo completo è riservata agli utenti abbonati, effettua il login o abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

Andrej Strocev

Nato a Minsk (Bielorussia) nel 1994. Ortodosso. Ha il diploma in disegno, attualmente frequenta l’Università di Vilnius (Lituania), corso di laurea in Culturologia. Studia la storia della Bielorussia, si interessa di folclore, teologia.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI

Abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

ABBONATI