16 Maggio 2019

Cercare i «pozzi»

Francesco Braschi

Come stare davanti alle elezioni europee e agli altri avvenimenti di questi giorni, senza cedere al pessimismo?

Vicino a Praga, nel cuore delle colline boeme a sud della capitale, dal 2007 ha preso vita una nuova fondazione del monastero di Vitorchiano, le Trappiste di Nostra Signora della Moldava, che hanno segnato la rinascita della vita contemplativa claustrale e sono divenute in poco più di dieci anni un importante punto di riferimento per un numero crescente di persone: credenti, uomini e donne in ricerca, sacerdoti, appartenenti ad altre confessioni cristiane (sono ancora presenti gli hussiti, insieme ad altre denominazioni protestanti).

Pochi giorni fa hanno voluto incontrare Russia Cristiana con la celebrazione della Divina Liturgia e la presentazione di un concerto-testimonianza su padre Scalfi.

La lettura dell’articolo completo è riservata agli utenti abbonati, effettua il login o abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

Francesco Braschi

Sacerdote, dottore in Teologia e Scienze Patristiche, dottore della Biblioteca Ambrosiana di Milano e direttore della Classe di Slavistica dell’Accademia Ambrosiana. È membro della Congregazione del Rito ambrosiano e della Commissione diocesana per l’Ecumenismo e il Dialogo della diocesi di Milano.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI

Abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

ABBONATI