19 Settembre 2018

Perché non lasciamo libera l’Ucraina?

Andrej Desnickij

Il parere di un ortodosso russo sull’intricata questione dell’autocefalia ucraina. Non è ancora tardi per una soluzione pacifica del contrasto. Basta tenere più all’unità che ai disegni di grandezza. Rinunciare a qualcosa per salvare il tutto.

La domanda sorge spontanea… Perché adesso Mosca non concede per prima l’autocefalia alla Chiesa ortodossa ucraina del patriarcato di Mosca, magari sotto l’autorità del metropolita Onufrij, che è stimato da tutti? Se una cosa non la si può fermare, allora è meglio cavalcarla…

La lettura dell’articolo completo è riservata agli utenti abbonati, effettua il login o abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

Andrej Desnickij

Biblista, traduttore, pubblicista, scrittore, dottore in filologia. Dal 1994 lavora all’Istituto di Studi orientali presso l’Accademia russa delle Scienze.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI

Abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

ABBONATI