26 Agosto 2023

Il martirio senza miracoli

Andrej Kordočkin

Una polemica ecclesiale nella Cordova del IX secolo messa a confronto con l’ortodossia moderna. La domanda è: può esserci un martiro inutile?

Possiamo porci la stessa domanda anche oggi: la Chiesa in Bielorussia, in Ucraina, o in Russia oggi subisce persecuzione? Chiaramente i governi di questi paesi rispondono di no. Se consideriamo le Chiese di questi tre paesi, solo la Chiesa ortodossa ucraina guidata dal metropolita Onufrij è pronta a riconoscere pubblicamente di subire discriminazioni e restrizioni, preferendo comunque evitare il termine di «persecuzione».
Il portale «Cristiani contro la guerra» presenta un elenco impressionante di sacerdoti e laici che in Russia e Bielorussia sono stati perseguitati dalle autorità religiose e statali per le loro posizioni contro la guerra o per aver sostenuto l’Ucraina nella sua resistenza all’aggressione. Anche se per tutte queste persone le motivazioni sono dettate dalla fede, lo Stato considera le loro posizioni come proteste politiche. Il governo accetta volentieri solo le dichiarazioni politiche di sacerdoti o laici che esprimono sostegno alla politica ufficiale di questi paesi.


(foto d’apertura: Ajay Suresh, wikipedia)

La lettura dell’articolo completo è riservata agli utenti abbonati, effettua il login o abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

Andrej Kordočkin

Nato a Leningrado, ha studiato teologia a Oxford e dopo un periodo di insegnamento a San Pietroburgo ha proseguito gli studi di nuovo in Inghilterra, dove si occupava contemporaneamente della cura pastorale della comunità ortodossa a Glasgow. Da diversi anni è parroco della chiesa di Santa Maria Maddalena a Madrid e cappellano nelle carceri spagnole.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI

Abbonati per accedere a tutti i contenuti del sito.

ABBONATI