Maestri del pensiero
L’amore dolente di Besançon per la Russia

L’amore dolente di Besançon per la Russia

Alain Besançon (1932-2023), storico e pensatore francese morto l’8 luglio scorso, è stato un maestro per molti russisti. Animato da amore e spirito critico, ha studiato la Russia con una penetrazione rara. La sua acuta visione del comunismo aiuta a capire la regressione neo-sovietica del regime putiniano.

Maestri del pensiero
Averincev, un pensatore libero nel deserto sovietico

Averincev, un pensatore libero nel deserto sovietico

Averincev fu un grande studioso che seppe trasmettere il respiro universale della cultura al mondo sovietico rinchiuso in una gabbia. Il suo metodo unitario, che metteva in dialogo passato e presente, affascina anche oggi. Una serata alla «Biblioteca dello Spirito».

Maestri del pensiero
Una nuova diaspora russa, dopo cent’anni. Alcune riflessioni per l’oggi

Una nuova diaspora russa, dopo cent’anni. Alcune riflessioni per l’oggi

L’esodo di tanti russi in questi mesi ricorda l’immane esodo di 100 anni fa. Può questa diaspora avere un ruolo provvidenziale? Un testo del grande Berdjaev ci aiuta a discernere i fatti.

Maestri del pensiero
L’eterna «questione nazionale» in Russia

L’eterna «questione nazionale» in Russia

Il filosofo Vladimir Solov’ëv scriveva nel 1888 di un grande paese tentato dall’egoismo e dalla chiusura su di sé. Nell’affermare la grandezza della Russia, ne affermava il vincolo inscindibile con la civiltà europea. La vera risposta alle riduzioni geopolitiche.

Maestri del pensiero
Regole per dialogare con un ideologo

Regole per dialogare con un ideologo

Riproponiamo questo articolo del gesuita francese F. Rouleau* perché, benché descriva il regime comunista che non esiste più, risponde acutamente al problema del pensiero ideologico che oggi, con tutte le differenze di contenuto, si ripresenta in modo «pandemico». Gli interrogativi urgenti nel 1986 sono oggi vivi e sanguinanti. Non è mai tardi per prendere atto della verità…

Maestri del pensiero
Quello strano ortodosso francese che sfidava la nostra libertà

Quello strano ortodosso francese che sfidava la nostra libertà

A 100 anni dalla nascita, ricordiamo il pensatore francese Olivier Clément e il suo cammino umano: dal nulla esistenziale al riconoscimento che anche al fondo della materia c’è il volto di chi la crea.

Maestri del pensiero
Florenskij e il bene dell’altro

Florenskij e il bene dell’altro

Nella vita di Pavel Florenskij vi è un primum indimenticabile e straordinario, un modo differente di rapportarsi a tutto e tutti: l’esperienza dell’esser stato strappato dal nulla, dal precipizio ultimo.

Maestri del pensiero
Non fermarsi alle divergenze

Non fermarsi alle divergenze

In memoria di Sergej Choružij, filosofo e teologo che ha incentrato la sua concezione e le sue ricerche sui temi dell’esicasmo. Un ortodosso «conservatore» ma concentrato sulla comunione in Cristo.

Maestri del pensiero
Sergej Averincev: un tarlo nel sistema

Sergej Averincev: un tarlo nel sistema

La figura del filosofo Sergej Averincev e il suo ruolo nell’importante battaglia per la libertà culturale all’interno del sistema sovietico negli anni ’60-70.

Maestri del pensiero
“Il Maestro e Margherita” letto da padre A. Men’

“Il Maestro e Margherita” letto da padre A. Men’

Padre Aleksandr Men’ ha sempre avuto un’attenzione particolare per il mondo dell’arte e della cultura. Lo testimonia anche un nutrito dialogo epistolare che il sacerdote tenne con letterati e intellettuali sul romanzo di Bulgakov II Maestro e Margherita. Proponiamo alcuni materiali tratti da questo carteggio: ne emergono una concezione dell’arte come intuizione profonda della presenza divina e un amore al bello e al vero aperto alla totalità del reale.

Maestri del pensiero
Hannah Arendt, un’indagatrice curiosa

Hannah Arendt, un’indagatrice curiosa

Il vero punto di resistenza al male totale è l’uomo. Anche Hannah Arendt negli ultimi anni aveva studiato il tipo umano che permette l’instaurarsi del totalitarismo. Nella degenerazione antropologica c’è […]

Maestri del pensiero
G.K. Chesterton, l’imprevedibilità del buon senso

G.K. Chesterton, l’imprevedibilità del buon senso

La figura di Chesterton presentata da Sergej Averincev

Maestri del pensiero
L’Est dopo la svolta e noi

L’Est dopo la svolta e noi

Intervista a Luigi Giussani (1992)

GLI AUTORI DELLA NUOVA EUROPA

FONDAZIONE RUSSIA CRISTIANA

Russia Cristiana è stata fondata nel 1957 da padre Romano Scalfi allo scopo di far conoscere in Occidente le ricchezze della tradizione spirituale, culturale e liturgica dell’ortodossia russa; di favorire il dialogo ecumenico attraverso il contatto fra esperienze vive; di contribuire alla presenza cristiana in Russia. Questi obiettivi sono stati perseguiti con strumenti diversi durante il regime sovietico, durante la perestrojka, e nel nuovo contesto sociale ed economico del post comunismo, segnato dai postumi dell’ateismo militante e dalle forti suggestioni del consumismo.

SHOP ON LINE

VAI AL NEGOZIO

Libri > Libro-Calendario

Un paradiso nella pietra • Libro-Calendario 2024

 15,00

Libri > Saggistica

Una vita in dialogo

 15,00

Iconografia > Libri

Fonti della Sapienza

 26,00

Iconografia > Libri

Icona e pietà popolare

 25,00