Portale di informazione indipendente
Testimoni

Fratel Alberto il rivoluzionario

Tra un umile fraticello polacco e Lenin, deus ex machina della rivoluzione, chi è il vero rivoluzionario? Il servizio ai fratelli, capace di annullare le barriere sociali contro l’idea bolscevica, intrinsecamente paternalista e borghese.

Adesso tutta questa rabbia deve esplodere. Specialmente se è grande. E durerà, perché è giusta La storia di fratel Alberto (al secolo Adam Chmielowski), detto il san Francesco polacco, è già nota, ben raccontata tra gli altri da padre Antonio Maria Si...

CulturaLa ferita dell’«uomo nuovo»La rivoluzione russa fu una gigantesca pedagogia del terrore, per censurare la paura del mistero e togliere all'uomo la gioia. Ossia ciò che lo rende umano. Intervento alla conferenza «Esiti spirituali della rivoluzione».

Tutti noi in questi giorni discutiamo degli eventi accaduti in Russia (o alla Russia) cento anni fa. Contrariamente a quel che dicono, per me negli eventi dell’ottobre non c’è niente di così «complesso» o «controverso»: sono stati l’inizio della fine dell...

SocietàEuropa, uno spazio per costruireQuali antidoti trova l’Europa al sospetto e alla chiusura? L’interrogativo suggerito dal cardinal Ratzinger trova risposta nella sinergia tra lavoro dell’intelligenza e inventiva della carità. L’esempio ucraino illustrato dalla teologa A.M. Pelletier.

Interrogandosi sul futuro della cultura europea in una conferenza del novembre 2000 in cui citava le opposte visioni di Oswald Spengler e di Arnold Toynbee, il cardinal Ratzinger esplorava i percorsi capaci di «mantenere in vita l’identità profonda dell’E...

StoriaAperto a Butovo il Giardino della memoriaLe fosse di Butovo, fuori Mosca, custodiscono i resti di 20.762 persone fucilate sotto Stalin. A ottobre vi è stato inaugurato il «Giardino della memoria», un luogo per ricordare e perdonare. Così Mosca ospita due memoriali del terrore.

Sono state scoperte nei primi anni ‘90 le fosse comuni nel poligono dell’NKVD a Butovo, alla periferia sud di Mosca, che custodiscono i corpi di oltre 20.000 vittime innocenti del terrore staliniano; gente di ogni estrazione, fra cui numerosi martiri. Pri...

ChiesaNerses l’armeno e la sua «Chiesa mite»Secoli dopo lo scisma due vescovi armeni richiamano all’unità i cristiani, affinché Cristo sia al centro e la carità unanime. Se non ammiriamo l'altro, vince il cieco orgoglio. Un ecumenismo ante litteram che ha lasciato segni tangibili nella tradizione.

Il XII secolo* è molto drammatico nella storia del popolo armeno: al settentrione si stabiliscono i turchi e quella parte del paese cade nell’isolamento e nella decadenza. Ani, città delle mille e una chiesa, la grande capitale, viene reclamata dai greci ...

SocietàAvrei voluto chiamarli tutti per nome…Cent'anni fa la rivoluzione d'ottobre. Come risposta a una mentalità che ancora non accetta di giudicare se fu un bene o un male, in Russia è nata e cresce la memoria del totalitarismo. Un fatto non politico che risveglia le coscienze.

«Avrei voluto chiamarli tutti per nome. Ma mi hanno tolto l’elenco e non so come fare…» Anna Achmatova, Requiem Il 30 ottobre in Russia è il Giorno della memoria, data scelta nel 1974, 43 anni fa, da alcuni prigionieri di coscienza in un lager sovietic...

StoriaFurto con scasso negli archiviQuarant’anni fa dei giovani dissidenti tentarono di applicare all’ambito scientifico il richiamo a «vivere senza menzogna». Ne nacquero delle raccolte storiche clandestine di enorme valore, anche metodologico.

Nell’ampio panorama dei testi samizdat pubblicati a cavallo tra gli anni ‘70 e ‘80, l’almanacco storico Pamjat’ (Memoria) merita certamente un posto speciale, per la sistematicità, il rigore e la profondità del suo contributo. Il titolo Memoria rappresent...

TestimoniIn memoria di Jurij Mal’cevUn raffinato studioso che si era giocato la carriera per restare fedele alla propria dignità. Dopo l’emigrazione, Jurij Mal’cev ha vissuto e lavorato in Italia, lasciando studi letterari di grande valore.

Un mese fa, il 9 ottobre è morto, a Berbenno in Valle Imagna, dove abitava con la moglie Tat’jana, Jurij Vladimirovič Mal’cev (nato nel 1934 a Rostov sul Don) già docente di italianistica all’Università di Mosca e, in Italia, di lingua e letteratura russa...

Fondazione Russia Cristiana
Editoriale
EditorialeC’è ancora chi ringrazia

C’è ancora chi ringrazia e ha il coraggio di rendere la gratitudine, il rendimento di grazie protagonista di un convegno pubblico, scegliendo addirittura come motto le parole di un Padre della Chiesa, Gregorio di Nissa: «La sollecitudine nel render grazie...

Acquista on-line
Attività editorialeVai allo shop

Le pubblicazioni de "La Casa di Matriona": libri, calendari, quaderni, dvd

Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere news su: novità editoriali, viaggi, iconografie e attività della Fondazione

Bloggers
Adriano Dell'AstaChe ne facciamo del vecchio «Credere obbedire combattere»?
8 dicembre
Svetlana PaničLa paura è nell’aria
27 ottobre
Ol'ga SedakovaTacere o parlare della fede?
4 ottobre
Tat'jana Krasnova Tutti zitti, si vota
22 settembre
Vladimir ZelinskijIl lavoro dell'arte
5 giugno
Ambrosiani
Mediateca
I profughi russi in Europa agli inizi del '900Video-mostra al Meeting di Rimini 2016
Itinerari
Viaggiare con Russia CristianaIl sito dedicato ai viaggi
Recensioni
Strumenti Formativi
Maestri del pensiero

- Sergej Averincev
- L. Giussani: l'Est e noi
- Bulgakov letto da p. Men'
- Hannah Arendt
- Tolstoj, il grido e le risposte

Percorsi della memoria

- Charta 77
- Gli Speziallager sovietici
- Il processo Sinjavskij-Daniel
- Solovki, le isole del martirio

Sussidi per insegnanti

- Lingua e socialismo
- Solženicyn e il febbraio 1917
- Solov'ev e Maometto
- Stalin a scuola oggi

Personaggi del dissenso

- Padre Bukowinski e i suoi figli
- Josef Zvěřina
- Esenin-Vol'pin: Partiamo dalla legge
- Evgenija Ginzburg: la vertigine del vero
- Quel ragazzo che lanciò il samizdat

Rivista semestrale
InformazioniQuaderno semestrale

I quaderni semestrali conterranno approfondimenti su temi specifici o gli atti dei convegni promossi dalla Fondazione