Nikolaj Berdjaev

Filosofo russo (1874-1948).

Tutti gli articoli

Una nuova diaspora russa, dopo cent’anni. Alcune riflessioni per l’oggi

L’esodo di tanti russi in questi mesi ricorda l’immane esodo di 100 anni fa. Può questa diaspora avere un ruolo provvidenziale? Un testo del grande Berdjaev ci aiuta a discernere i fatti.

I fondamenti oggettivi della società

Nella ferocia del lager Varlam Šalamov constatò «la straordinaria fragilità della cultura umana, della civiltà». Berdjaev lo constatò nel campo della politica, toccando il cuore del problema. A 100 anni dall’eccidio della famiglia imperiale.

Il mondo «borghese» e il mondo «socialista»

Continuiamo a pubblicare i giudizi dei filosofi russi che hanno capito la rivoluzione al suo nascere. Qui Berdjaev scrive nel dicembre del 1917*.

La Chiesa libera e il Concilio

Uno dei punti deboli della storiografia è l’assenza della Chiesa nel panorama della rivoluzione russa. Berdjaev ci offre una visione diversa: al cuore del sogno di liberazione sta «la religione come fatto universale, come pienezza di tutto».

SHOP ON LINE

Entra e scopri il nostro catalogo di libri, cataloghi, dvd e riviste.

VAI AL NEGOZIO

Libri > Spiritualità

A. Šmeman: Diari 1973-1983

 33,00

Libri > Testimoni

Afanasij Sacharov

 10,00

Cataloghi meeting > Libri

Solženicyn. Vivere senza menzogna

 10,00

Libri > Storia

Cattolici in Siberia

 9,81