Benvenuti nel portale di informazione indipendente “La Nuova Europa”

La rivista, nata nel 1960 col titolo “Russia cristiana ieri e oggi”, è stata il primo e fondamentale strumento per diffondere la conoscenza delle ricchezze della tradizione russa. Dagli anni ’60 ha fatto conoscere per la prima volta in Italia il samizdat, l’editoria clandestina espressione della cultura antitotalitaria. Nel 1985 la rivista prende il titolo di “L’Altra Europa”, ampliando i suoi interessi a tutto l’Est. Nel 1992 il periodico diventa “La Nuova Europa”, luogo di dibattito e di confronto sulle problematiche sociali, culturali e religiose del continente.

IN EVIDENZA

Cultura
Havel a Milano: Un «memorandum» per l’oggi

Havel a Milano: Un «memorandum» per l’oggi

Ritorna in scena Memorandum di Havel, riproposto dal teatro Out Off di Milano. L’opera, scritta nel 1965, si fa beffe del sistema burocratico totalitario con la sua «lingua di legno», ma ne rivela amaramente anche i pericoli: l’incomunicabilità, la lotta e l’adattabilità per ottenere il potere, la perdita dell’io. Temi che ritroveremo nella grande stagione del dissenso.

ULTIMI ARTICOLI

Editoriale
Il Muro cade ogni giorno

Il Muro cade ogni giorno

Il 9 novembre 1989, con la caduta del muro di Berlino, qualcuno pensò che si fosse arrivati alla fine della storia, che in fondo da quel momento in avanti non […]

Dossier
Il Muro di Berlino: una follia che diventa strada

Il Muro di Berlino: una follia che diventa strada

La Germania Est, e Berlino suo bastione, hanno sempre preteso di seguire una via specifica al socialismo. Ma proprio per la loro collocazione particolare hanno anche conosciuto un altissimo numero di fughe. Come, dal Muro che le doveva bloccare, si è arrivati alla breccia che ha fatto crollare il regime.

Cultura
A scuola, tra corruzione e propaganda

A scuola, tra corruzione e propaganda

In Russia, ogni manuale adottato dalle scuole dev’essere iscritto in un registro federale. L’ultimo aggiornamento del registro ha suscitato polemiche: il sospetto è che molti libri siano stati rifiutati per motivi estranei a quelli pedagogici. Riportiamo alcuni stralci di un’intervista ad Aleksandr Archangel’skij, giornalista e scrittore.

Testimoni
Gettare semi perché altri raccolgano. Padre Luigi Peano

Gettare semi perché altri raccolgano. Padre Luigi Peano

Ci ha lasciati un altro di quei sacerdoti generosi che negli anni ’50 avevano scelto di dedicare la vita alla Russia e alla sua fede cristiana.

Dossier
Il muro nella testa. A trent’anni dai fatti di Berlino

Il muro nella testa. A trent’anni dai fatti di Berlino

Nella storiografia più recente la riunificazione della Germania appare come la realizzazione di un lungo sogno, ed Helmut Kohl viene spesso citato come «il cancelliere dell’unità». Ma a ben vedere, la situazione è più complessa. I nuovi Länder, a trent’anni dalla caduta del Muro, per lo più stentano a decollare economicamente, e i tedeschi restano ancora divisi dentro.

Dossier
Stiamo assistendo al farsi della storia

Stiamo assistendo al farsi della storia

Il 1989 è una tappa storica per l’Europa dell’Est e per tutto il mondo. A prescindere dagli sviluppi che questi avvenimenti hanno avuto, non si possono interpretare semplicemente da un punto di vista politico.

Testimoni
Vladimir Bukovskij – il ritorno della coscienza

Vladimir Bukovskij – il ritorno della coscienza

Bukovskij è stato uno dei più grandi dissidenti dell’Unione Sovietica, motore di iniziative e punto di riferimento per gli altri. Un «antieroe» rispetto al tipico eroe guerrigliero che piaceva in Occidente. Ha sofferto manicomio, prigione e lager, credendo nella rinascita morale dell’uomo.

DAL NOSTRO ARCHIVIO

La via russa all’esperienza cristiana

La via russa all’esperienza cristiana

di Adriano Dell’Asta

tratto da «La Nuova Europa», 1/1998 (277), pag. 5

La cultura russa quella delle origini e quella dell’epoca d’oro a cavallo tra lo scorso e questo secolo ha molto da dire a noi occidentali. Un rapido ma non superficiale excursus su unitotalità e sobornost’, cultura e trasfigurazione. In compagnia di Solov’èv, Berdjaev, Bulgakov..

Arsenij Roginskij

Arsenij Roginskij

È passato più di un anno dalla morte di Arsenij Roginskij, storico del dissenso e anima dell’Associazione Memorial. La sua figura per la storia, per lo Stato, per la società civile in Russia è ancora da approfondire e apprezzare.

 

BLOG

Dmitrij Val’dejt, io ti ricordo
Blog di Svetlana Panič

Dmitrij Val’dejt, io ti ricordo

È finito il giorno più importante dell’anno, il suo cuore profondo cui tutti gli altri giorni tendono. Il cuore profondo perché la memoria non è un omaggio al passato, ma […]

GLI AUTORI DELLA NUOVA EUROPA

FONDAZIONE RUSSIA CRISTIANA

Russia Cristiana è stata fondata nel 1957 da padre Romano Scalfi allo scopo di far conoscere in Occidente le ricchezze della tradizione spirituale, culturale e liturgica dell’ortodossia russa; di favorire il dialogo ecumenico attraverso il contatto fra esperienze vive; di contribuire alla presenza cristiana in Russia.

Questi obiettivi sono stati perseguiti con strumenti diversi durante il regime sovietico, durante la perestrojka, e nel nuovo contesto sociale ed economico del post comunismo, segnato dai postumi dell’ateismo militante e dalle forti suggestioni del consumismo.

LEGGI TUTTO

SHOP ON LINE

Entra e scopri il nostro catalogo di libri, cataloghi, dvd e riviste.

VAI AL NEGOZIO

Libri > Testimoni

Josyf Slipyj

 8,00

Libri > Libro-Calendario

La Croce e la vite

 15,00

Iconografia > Libri

Le Capitali del Nord. Novgorod e Pskov

 25,00

Libri > Libro-Calendario

Bisanzio e i Balcani

 15,00