Ales' Bjaljacki

Studioso di letteratura bielorussa, è membro dell\’unione degli scrittori bielorussi. Nel 1980 partecipa alle proteste antisovietiche. È tra i fondatori del «Fronte popolare bielorusso» e della Comunità cattolica bielorussa. Nel 1996 fonda il Centro per i diritti umani Vjasna, con sede a Minsk, che fornisce assistenza finanziaria e legale ai prigionieri politici e alle loro famiglie. Il 7 ottobre 2022 riceve il premio Nobel per la pace.

Tutti gli articoli

Il premio Nobel dalla prigione invoca la riconciliazione nazionale

Il dissidente bielorusso Ales’ Bjaljacki, nonostante abbia ricevuto il Nobel, è stato condannato a dieci anni di detenzione. In aula ha lanciato un drammatico appello a tutti i bielorussi, perché le parti trovino nella collaborazione la via per salvare il paese dal disastro.

SHOP ON LINE

Entra e scopri il nostro catalogo di libri, cataloghi, dvd e riviste.

VAI AL NEGOZIO

Iconografia > Libri

L'Icona di Cristo Salvatore

 2,00

Libri > Spiritualità

I Sacramenti

 12,00

Iconografia > Libri

L’icona della Protezione della Madre di Dio

 2,00

Letteratura > Libri

Dieci poeti: ritratti e destini

 18,00