Guerra
«Errore di connessione»: comunicare in tempo di guerra

«Errore di connessione»: comunicare in tempo di guerra

Un giornalista russo ha girato un documentario costruito come un dialogo a distanza tra parenti che hanno posizioni ideologicamente opposte: per la guerra e per Putin, contro la guerra e contro Putin. È un drammatico dialogo tra sordi. Se non fosse per quel che resta del cuore…

Guerra
Libertà religiosa o libertà vigilata?

Libertà religiosa o libertà vigilata?

Lo scompiglio si è diffuso tra le comunità religiose russe, costrette a prendere posizione sull’avventura ucraina. Tra resistenze, dissidi, fughe e giri di parole si è visto che la loro è una «libertà vigilata». Che mette in gioco la credibilità della fede.

Guerra
Polonia: i volontari russi che aiutano i profughi ucraini

Polonia: i volontari russi che aiutano i profughi ucraini

A Medyka, al confine polacco-ucraino, un gruppo di emigrati russi assiste i profughi dalle zone del conflitto. Perché «è inutile perdere tempo a spiegare che non siamo d’accordo con chi comanda. Andiamo piuttosto ad aiutare chi ha sofferto».

Guerra
Come abbiamo potuto? Un grido dalla Russia

Come abbiamo potuto? Un grido dalla Russia

La storica russa Elena Beljakova racconta della sua vita sconvolta dopo il 24 febbraio. Dell’angoscia, delle prospettive oscure per il suo paese. Nell’intervista il grido di chi non smette di ripetere che la guerra è una «sciagura per tutti».

Guerra
Il pacifismo dei buriati, un esempio per gli altri?

Il pacifismo dei buriati, un esempio per gli altri?

L’invasione dell’Ucraina ha portato all’attenzione dei media l’uso dell’esercito federale di costituire battaglioni etnici, delle minoranze non slave della Federazione. Proprio da buriati, di solito usati come carne da cannone, è nata la prima iniziativa pacifista su base etnica, che critica «dal basso» il conflitto.

Guerra
Voci dall’Ucraina / 3 / Comunione sotto le bombe

Voci dall’Ucraina / 3 / Comunione sotto le bombe

Dalla voce di un sacerdote ortodosso abbiamo raccolto storie di dolore e di incredibile carità. Gli stereotipi delle nostre abitudini cadono, ma risorge la vita.

Guerra
Lettere dalla Russia / 3 / Le macerie della nostra vita

Lettere dalla Russia / 3 / Le macerie della nostra vita

Cosa fare se non possiamo fare più nulla… Cosa fare davanti all’odio che cresce… Cosa resta della nostra grande cultura… la Russia risponde.

Guerra
Cosa vuole fare la Russia dell’Ucraina

Cosa vuole fare la Russia dell’Ucraina

La campagna di denazificazione annunciata da Putin nel suo discorso del 24 febbraio è stata illustrata su RIA Novosti, principale agenzia d’informazione del Cremlino: si dice che sarà necessariamente durissima, cancellerà il nome stesso dell’Ucraina e durerà almeno 25 anni. Un incredibile programma di «tecnologia politica» per esportare il totalitarismo, usando violenza intellettuale e brutalità pratica.

Guerra
Perché non è giusto arrendersi

Perché non è giusto arrendersi

Pieni di buoni sentimenti, molti invocano la pace anche a costo di arrendersi ai violenti. Cristianamente è giusto? – si chiede Svetlana Panič, – o non è l’ultima risorsa dell’ideologia?

Guerra
Gli angeli del Donbass

Gli angeli del Donbass

Il «Viale degli angeli» nella capitale della repubblica separatista di Doneck, da iniziativa per ricordare i bambini morti durante gli scontri nel Donbass, è diventato un cavallo di battaglia della propaganda filorussa per giustificare l’intervento armato contro i «nazisti» ucraini.

Guerra
Voci dall’Ucraina. «Ognuno di noi può diventare un Churchill»

Voci dall’Ucraina. «Ognuno di noi può diventare un Churchill»

Il filosofo ucraino Kostantin Sigov ha scelto di restare nel suo paese dopo l’invasione russa. Al telefono, ha raccontato a un giornalista francese come si vive e cosa si spera quando la guerra sovrasta. 

Guerra
Voci dall’Ucraina. Se odio, perdo la guerra

Voci dall’Ucraina. Se odio, perdo la guerra

Il 24 febbraio mattina è uscita di casa con uno zainetto, senza sapere dove andare. L’odissea di Kristina, profuga ucraina in Italia, ci testimonia che chi odia, perderà questa guerra.

Guerra
La guerra e il nostro vuoto

La guerra e il nostro vuoto

Davanti alla vicenda dell’Ucraina, come sempre, gli spiriti si dividono e dalle risposte che si danno si capisce il tipo di uomo che si è.

Guerra
Lettere dalla Russia / 2 / Non possiamo fare più niente… Vieni Signore

Lettere dalla Russia / 2 / Non possiamo fare più niente… Vieni Signore

Dobbiamo «ricominciare a vivere», tutto è cambiato ora che la violenza ha messo spietatamente in luce la menzogna cui troppo spesso ci siamo adattati. Messaggi dopo la Domenica del perdono.

Guerra
La guerra si impara sui banchi di scuola

La guerra si impara sui banchi di scuola

Lezioni speciali per inculcare negli studenti russi delle medie e delle superiori la rilettura ideologica della storia ucraina, e per scoraggiarli dal partecipare a iniziative per la pace.

Guerra
Lettere dalla Russia / 1 / Non ci arrenderemo

Lettere dalla Russia / 1 / Non ci arrenderemo

Sono tantissimi i messaggi lanciati nell’etere dai russi, come estremo appello alla ragionevolezza. Tra gli altri scienziati, docenti universitari, artisti e sacerdoti, categoria solitamente apolitica. Traduciamo per incominciare la lettera di un prete e quella di uno studioso.

Guerra
Rimaniamo uomini nella tragicità degli eventi

Rimaniamo uomini nella tragicità degli eventi

Non è vero che i russi hanno una mentalità da schiavi e nemmeno da invasori. È l’ideologia che crea i mostri. In passato, in altri tempi duri, russi e polacchi si sostenevano a vicenda.

Guerra
Morti che non esistono

Morti che non esistono

Nuove disposizioni del governo prevedono che non ci saranno funerali per i soldati russi caduti in Ucraina. Solo un crematorio da campo.

Guerra
Quel che ci resta da dire

Quel che ci resta da dire

Davanti alla storia che si muove sui cingoli dei carri armati, occorre fermarsi e prendere coscienza di come c’entriamo noi, e di come la nostra libertà non è ancora sconfitta.

GLI AUTORI DELLA NUOVA EUROPA

FONDAZIONE RUSSIA CRISTIANA

Russia Cristiana è stata fondata nel 1957 da padre Romano Scalfi allo scopo di far conoscere in Occidente le ricchezze della tradizione spirituale, culturale e liturgica dell’ortodossia russa; di favorire il dialogo ecumenico attraverso il contatto fra esperienze vive; di contribuire alla presenza cristiana in Russia. Questi obiettivi sono stati perseguiti con strumenti diversi durante il regime sovietico, durante la perestrojka, e nel nuovo contesto sociale ed economico del post comunismo, segnato dai postumi dell’ateismo militante e dalle forti suggestioni del consumismo.

SHOP ON LINE

VAI AL NEGOZIO

Libri > Storia

Storia religiosa dei popoli baltici

 10,00

Libri > Testimoni

Sergej Fudel’: messaggi dal km 101

 12,00

Libri > Libro-Calendario

Le vie del Mediterraneo • Icone tra Venezia e Bisanzio

 15,00

Libri > Spiritualità

La luce del tuo volto • Omelie e catechesi - 2

 13,00