Portale di informazione indipendente

Sulle ceneri dell’ideologia

Le nuove generazioni russe riscoprono la Chiesa

Nel 1974, a Mosca e a Leningrado, un gruppo di giovani riscopriva 
da sotto le ceneri dell'ideologia e di un nichilismo puramente di 
reazione le fonti eterne della creazione e della vita. Abbandonando 
ogni forma di compromesso con il regime e precludendosi così ogni 
possibilità di vita facile e tranquilla, essi sciolsero ogni dubbio ed 
entrarono «con tremore sotto le sacre volte della Chiesa».
Alla crisi 
insuperabile in cui era caduto il morto mondo degli slogan e degli 
scongiuri sovietici, essi contrapposero la propria sete di verità e di 
vita e la risposta che avevano trovato nella Chiesa, loro autentica 
patria spirituale. Il loro scopo non era quello di abbattere il regime 
sovietico ma quello di creare una nuova cultura, che fosse ad un 
tempo un nuovo modo di concepire e di vivere la realtà. Il progetto, 
eminentemente creativo e non distruttivo, fu proprio per questo tanto 
più inviso al regime. Sbaragliati alla vigilia dell'80, i seminari filosofico-religiosi di Mosca e 
Leningrado restano comunque una pietra miliare nella storia della 
rinascita spirituale della Russia.

AA. VV.
Sulle ceneri dell’ideologia. Le nuove generazioni russe riscoprono la Chiesa
pp. 240, ed. 1983