Portale di informazione indipendente

Solovki. Le isole del martirio

Da monastero a primo lager sovietico

Il monastero delle Solovki, nell'estremo Nord russo, trasformato nel primo lager svoietico
Solovki come Auschwitz. Una vergogna del nostro secolo. Una pagina tra le più buie della storia del comunismo. Un fiorente monastero, avamposto di civiltà verso l’Artico glaciale, venne trasformato dal potere sovietico in lager "ideale", in cui mettere a punto un sofisticato e tragicamente efficace sistema di repressione, ben presto allargato a tutta l’URSS.
Immagini e testimonianze inedite ci narrano la vita quotidiana nel lager, la lotta per la sopravvivenza, le crudeltà degli aguzzini, la statura umana di tanti prigionieri, la testimonianza di fede dei credenti.

Jurij Brodskij
pp. 296, ed. 1998

Potrebbe interessarti anche...

Una via per incominciare.

StoriaIl dissenso in URSS dal 1917 al 1990
13,00 €

La croce e il potere

StoriaLa Chiesa russa sotto Stalin e Chruščev
14,00 €

Russia martire

StoriaLa Chiesa ortodossa dal 1917 al 1941.
11,36 €