Portale di informazione indipendente

Il canto liturgico russo

Culto e innografia ortodossi

Johann von Gardner (Ivan Alekseevič Gardner) 
nacque nel 1898 presso Sebastopoli, nella penisola di 
Crimea, nella proprietà con cui Pietro il Grande aveva 
remunerato, dotandola di un grado di nobiltà ereditaria, l'antenato Francis, un costrutto re navale scozzese. 
Da ragazzo visitò con la madre i più importanti monasteri russi vicino a Mosca, dove risiedevano, ma anche a 
S. Pietroburgo e a Kiev; iniziò ad apprezzare il canto 
liturgico, che presto divenne la sua passione. Intraprese lo studio delle antiche 
espressioni musicali e delle loro notazioni, che unì a quello del piano e del violino.
Per vicende legate alla prima Guerra Mondiale, dovette abbandonare la patria: 
perfezionò gli studi di musica sacra presso l'università di Belgrado, iniziando la 
carriera di docente (1928). Questa attività lo condusse nella Transcarpazia russa, 
dove, negli anni 1931-34, raccolse una gran quantità di materiale musicale, ancora 
non toccato dall1nflusso occidentale, che orientò tutto il suo lavoro seguente.
Nel 1936 divenne monaco e presto fu eletto igumeno; in seguito, fu ordinato vescovo (Berlino, 1942). In quegli anni scrisse molti articoli di critica 
musicale (i primi di circa 300) e compose opere di musica sacra. Dopo un breve periodo in Austria, giunse in Baviera; qui, nel 1945, abbandonò 
l'abito monaca le e la dignità vescovile, per sposarsi.
Fu solo nel 1952, dopo incarichi di poco conto, che un sacerdote cattolico gli offrì 
un posto di consulente per un coro di musica sacra russa ad Essen.
Gli sviluppi di questo lavoro furono notevoli: dopo il conseguimento del dottorato 
(1965) si aprì per Gardner il periodo, durato fino alla morte (1984), dell'insegnamento di canto liturgico russo all'Università di Monaco.
Tra le oltre 100 pubblicazioni di composizioni musicali e arrangiamenti, l'opera 
Il canto liturgico russo: è il frutto più maturo. Essa comprende questo prezioso 
manuale e una corposa "Storia dalle origini alla metà 
del XVII secolo" (volume II) non ancora tradotta in italiano.
Come scrive Gardner stesso nella prefazione all'opera, col suo lavoro intende 
"fornire un aiuto a quanti vogliono conoscere meglio il canto liturgico della Chiesa 
ortodossa russa, guidandoli, oltre gli aspetti pratici e teorici, alla comprensione del 
suo carattere ecclesiale, quale elemento costitutivo della liturgia stessa".

J. von Gardner Johann
(a cura di Ragazzi Massimo)
Il canto liturgico russo. Culto e innografia ortodossi
pp. 132, ISBN 978-88-97455-06-6, ed. 2012

Potrebbe interessarti anche...

Liturgia ed ecumenismo

SpiritualitàPer un'esperienza autentica del cammino verso l'unità
15,00 €