Portale di informazione indipendente

Russia 1917

Il sogno infranto di «un mondo mai visto»

Nel centesimo anniversario della Rivoluzione d’ottobre questo libro offre l’occasione di riconsiderare un evento epocale che, a un secolo di distanza, presenta ancora molte ambiguità e difficoltà di giudizio.
L’attenzione del testo – concentrato sulle fasi precedenti e i mesi immediatamente successivi al 25 ottobre 1917 – va ai meccanismi che hanno permesso da un lato il crollo rapidissimo di un impero che si presentava secolare e potente, e dall’altro l’affermarsi di un regime liberticida e violento sin dal suo nascere.
Il testo, punteggiato di interessanti foto d’epoca, accanto all’esposizione puntuale dei fatti nella loro complessità, offre un’interessante novità: la presenza di articoli e saggi – inediti in italiano – scritti da pensatori russi che nel pieno degli eventi furono in grado di giudicarli con straordinario acume storico, politico e spirituale.
Il quadro tratteggiato mostra, oltre al ruolo dei bolscevichi, le responsabilità di una monarchia cristiana che aveva tradito se stessa, di una Chiesa che aveva abbandonato il mondo, di un popolo che aveva abbandonato la Chiesa. In questi elementi si coglie il «compiersi della tragedia della modernità», giudizio fondamentale che lega indissolubilmente gli eventi russi al contesto europeo.

Adriano Dell’Asta, Marta Carletti, Giovanna Parravicini
pp. 192, ed. 2017

Potrebbe interessarti anche...

L'Altro Novecento

StoriaLa Russia nella storia del ventesimo secolo - Atti del Convegno 1998
23,24 €