Portale di informazione indipendente

padre aleksandr Men' - La Legge di un uomo vivo

Catalogo della mostra allestita presso il Meeting di Rimini nel 2006

Lo stato sovietico voleva essere “tutto” per l’uomo: rispondere alla sua domanda di giustizia, ai suoi bisogni, al desiderio di felicità. Ma senza Dio, anzi, contro Dio. Un prete ortodosso, padre Aleksandr Men’, ha saputo vivere sotto la legge degli uomini servendo soltanto la Legge di Dio: cercare Cristo in ogni cosa e in ogni persona, predicarlo in ogni istante, con la lingua della cultura e della bellezza. Lui ebreo di nascita, battezzato negli anni più tremendi delle persecuzioni antireligiose, aveva imparato che il Mistero era una presenza familiare, con un volto umano. Lo sosteneva la fede certa che la grandezza della ragione umana sta nell’imparare a scorgere le tracce di questa Presenza, che sola può colmare la sete di felicità e di infinito dell’uomo. Per questo era un uomo vivo e pieno di gioia, per questo è stato affascinante agli occhi di migliaia di persone che per lui si sono convertite; per questo ha subìto il martirio una domenica mattina del 1990.

pp. 64
a cura di Giovanna Parravicini

Potrebbe interessarti anche...

Aleksandr Men’ – pastore e martire

LibriLa vita e la figura di padre Aleksandr Men’ (1935-1990)
9,81 €