Portale di informazione indipendente

Lo zar e il patriarca

I rapporti tra trono e altare in Russia dalle origini ai giorni nostri

Le tappe fondamentali della storia russa, delineate in questo volume, non possono essere comprese senza tenere presente il fattore religioso. Dall’idea di Mosca Terza Roma all’assolutismo teocratico di Ivan il Terribile, dallo scisma dei Vecchi credenti a Pietro il Grande, il quale crea le basi per la grande frattura che contrapporrà nel XIX secolo slavofili e occidentalisti. Una frattura che sopravvive anche nel periodo comunista ed è ancora presente nella cultura russa e nella mentalità popolare.

Una particolare attenzione viene dedicata alla storia della Chiesa del periodo bolscevico e dei giorni nostri, che vede l’ortodossia riproporre un modello di rapporto con lo Stato che richiama alla memoria quello esistente nell’era zarista.
Il lavoro esamina diffusamente anche i problemi attuali della Chiesa ortodossa russa e le sue relazioni con le altre Chiese e confessioni cristiane e con le altre religioni.

Giovanni Codevilla ha insegnato Diritto ecclesiastico comparato e Diritto dei Paesi dell’Europa Orientale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Trieste. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni.

Giovanni Codevilla
pp. 520, ed 2008

Potrebbe interessarti anche...