Portale di informazione indipendente

Maria «Regina»

Icone dell’Italia del sud

La Fondazione Russia Cristiana è impegnata da anni nella pubblicazione di Libri-Calendario dedicati alle icone, in particolare russe. Cammin facendo è emersa sempre più evidente la koiné culturale e religiosa che fino all’Umanesimo abbraccia l’intero continente europeo, pur in una pluriformità di espressioni e sfumature, caratteristica di un organismo vivente. Proprio in questa chiave «ecumenica» nasce questa pubblicazione dedicata alle icone italo-meridionali della Vergine, come testimonianza delle comuni radici cristiane europee. Le opere, splendide e sovente inedite, datate tra il XII e il XIV secolo, sono raggruppate per iconografia.
Oltre che alla storia di queste iconografie, uno spazio significativo viene assegnato alla storia delle devozione popolare di alcune delle icone presentate, al ruolo della liturgia e spiritualità orientale in queste regioni, a monumenti significativi. Interessante che queste opere e le relative tradizioni vengano studiate in correlazione con quelle bizantine: com’è giusto, perché sono esse stesse espressione di un profondo e fecondo dialogo – un ecumenismo vissuto, diremmo oggi – con il mondo orientale.

Il curatore dell’opera è uno dei massimi esperti di pittura medievale italiana e di bizantinologia, Valentino Pace. Un lungo saggio di mons. Michel Berger, qualificato studioso e membro della Pontificia Commissione per i Beni Culturali della Chiesa, colloca il fenomeno delle «icone italiane» nel più vasto contesto artistico e spirituale del medioevo cristiano, nelle sue profonde – e sovente ancora poco riconosciute – interrelazioni tra Oriente e Occidente cristiano.

a cura di V. Pace, M. Berger
Maria «Regina». Icone dell’Italia del sud
pp. 50, ISBN 978-88-87240-78-8, ed. 2008